NESSUNO SCRIVE AL COLONNELLO

Jpeg

Vi ricordiamo che grazie alla nostra partnership con Amazon avete la possibilità di acquistare i titoli di cui trattiamo ad un prezzo speciale. Trovate in fondo all’articolo il LINK per l’acquisto direttamente da Amazon

GENERE: Romanzo Breve

AUTORE: Gabriel García Márquez

CONSIGLIATO A: Appassionati di scenari intensi e suggestivi

NESSUNO SCRIVE AL COLONNELLO

Ciao a tutti, quest’oggi voglio parlare di un breve romanzo del celebre autore latinoamericano Gabriel García Márquez, famoso per un innumerevole quantitativo di storie che hanno lasciato una forte impronta nel mondo letterario (tra cui il, forse, più famoso “Cent’anni di Solitudine”, o “L’amore ai tempi del colera”). Sebbene sarebbe stato decisamente più facile parlare di una delle sue opere più conosciute, e che di certo meritano l’attenzione di tutto il mondo, voglio invece proporre questa lettura perché trovo che questo favoloso autore non scritto tanti di quei capolavori che anche quelli meno conosciuti alle masse debbano esser consigliati.

“Nessuno scrive al colonnello” parla di un reduce di guerra che aspetta invano una pensione che deve arrivargli per posta. La sua storia, semplice e molto realistica nel suo contenuto, potrebbe dare l’impressione di una trama tragica, ma proprio in questo si caratterizza il bellissimo personaggio di Aureliano Buendía: la sua scienza del vivere fa risaltare una personalità forte, eroica e solenne, vive con ironia e speranza la sua condizione che parrebbe, altrimenti, la perfetta amara e triste descrizione di quella situazione nel cuore dell’America Latina.

La storia, articolata in una scarsa ottantina di pagine, si legge facilmente e con una costante sensazione “tragicomica” che la rende affascinante. Il colonnello ripone la sua speranza, durante l’attesa di notizie dal governo, in un gallo da combattimento e proprio tramite questa piccole proprietà che si riscrive il destino di un’intera categoria di persone. Gli umili e i vinti. Coloro che dalla vita si sentono fortemente gabbati e normalmente rimarrebbero a bocca asciutta. Il tutto, nella sua brevità, trasporta arrogantemente in un mondo descritto in maniera suggestiva e affascinante, vissuto molto intensamente dal lettore che apprezza l’immettersi nella vita di un personaggio forte e accattivante, speranzoso e ironico con la vita, di provarne ad indossare, così, i vestiti e le idee.

Lo consiglio soprattutto a questo tipo di lettore, per la solita curiosità: quando parecchi anni fa ho scoperto per caso questo romanzo, una volta letto mi ha fatto capire, meglio di molte altre storie decisamente più famose e acclamate, quanto la vita normale di una persona possa essere affascinante e magica in maniera completamente unica. Chissà che anche coloro che già adorano immettersi nelle situazioni di vita “comune” dei personaggi per provarne gli “abiti”, non ne trovino una versione nuova, con sensazioni ed emozioni mai provate, proprio in “Nessuno scrive al colonnello”.

<<L’illusione non si mangia, ma alimenta>>

Buona lettura a tutti!

Amazon link: Nessuno scrive al colonnello

The following two tabs change content below.

Carlo Marchioni

Vorrei dire: sono convinto che volare sia possibile, basta solo avere pensieri felici, ma sarebbe citare in malo modo un mio idolo. Dico quindi che sono uno scrittore, autore della saga di Àdaran, co-creatore di IoVoceNarrante.com e, come tutti gli altri, un amante della lettura.

Ultimi post di Carlo Marchioni (vedi tutti)

Sii il primo a commentare

Rispondi

Privacy Policy