Dimmi dove leggi e ti dirò chi sei

Ognuno di noi è particolare ed originale. C’è chi si ostina a dire che è un bene, ma lasciando perdere le idee relative all’odio che provo verso di voi e verso tutto ciò che siete, mi piacerebbe analizzare per un attimo quante tipologie di lettori esistono, chi ama leggere in solitudine senza rumori attorno, chi preferisce essere in un luogo affollato, chi si sente a suo agio di notte e chi lo vuole fare durante il giorno.
Mi sono messo a pensare a quanti luoghi ci possano essere per leggere un libro e che, ovviamente, non sono adatti a tutti, così mi sono divertito nel trovare i più comuni e provare a descrivere le persone che si sentono a loro agio in essi.
A voi.

Parchi_di_Firenze

 

1# A letto

Sei un vero amante dei libri e conti i minuti che ti separano dal momento in cui potrai finalmente evadere dal mondo reale per immergerti nel libro che ti attende fiducioso sul comodino. Riuscire a non uscire è una gran conquista. Non sei un festaiolo, ti piacciono le cose tranquille, che puoi ricordare negli anni a venire. Ami il profumo del momento e l’importante è stare sereni, senza sentirsi in obbligo a fare qualcosa. Un consiglio personale: trova scuse più variegate con gli amici, prima o poi finiranno per dartene parecchie.

2# In biblioteca

Circondato dai libri, dal silenzio e l’unico rumore, oltre allo sfogliare delle pagine, è il tuo respiro….aaah! Meraviglioso! Niente è come essere circondato da libri. Hai bisogno di pace, silenzio e tranquillità per concentrarti sulla lettura. Il mondo esteriore è troppo frenetico e dispersivo, la tua mente non può fare a meno di sovraccaricarsi di informazioni e di stimoli, perchè li raccogli e li cataloghi tutti. Non ti sfugge nulla. Vuoi fuggire dallo stress e solo le biblioteche ti possono fornire la quiete necessaria. È tutto ciò di cui hai bisogno, anche perchè ammettiamolo, le persone non sono così interessanti come un bel libro.

3# Al tavolo della cucina

Potrebbero metterti in Iraq durante un allarme attentato che tu potresti benissimo andare avanti a leggere senza perdere il senso delle pagine che hai fra le mani. Sei una persona estremamente versatile, non hai problemi a sentirti a tuo agio in qualsiasi situazione e a trovare il meglio anche nei frangenti più “scomodi”. Non importa dove sei, se hai un libro fra le mani e c’è un luogo dove puoi sederti, tu leggi. Questo è ammirevole, dovresti donare un po’ della tua passione a chi non ha mai aperto manco un libro per colorare. Al tavolo della cucina, seduto su un marciapiede, a gambe incrociate sullo sgabello… finché hai un libro in cui immergerti per te non fa alcuna differenza. Sei una persona molto versatile, sai adattarti bene alle situazioni e sei positivo, sai trovare il bello anche se molto nascosto. Insomma, un tipo di persona che tutti dovrebbero avere fra le proprie amicizie.

4# In libreria

Non leggi, tu divori. Ami i libri più di ogni altra cosa e vuoi possedere quanti più titoli esistano sul mercato, vuoi immergerti nella carta insomma. Se hai una passione, ne vieni coinvolto totalmente e questo si rispecchia in ogni lato della tua vita. Già ti vedo, fra gli scaffali a leggere le prime 10 pagine di ogni titolo che ti inquriosisce e ad uscire dalla libreria con 4 titoli nuovi senza sapere neanche perchè  e come. Non dimentichiamoci poi di casa tua. Più che un’abitazione sembra un archivio, un deposito per libri abbandonati. Prometti sempre che un giorno metterai a posto…forse…

5# Al lavoro (o a scuola!)

Prendi il “carpe diem” alla lettera, infatti qualsiasi momento è buono per leggere 4 o 5 pagine. Sotto sotto ti piace il brivido di concentrarti su una storia mentre dovresti fare altro ma sei abbastanza sveglio da rimanere attento a ciò che ti succede intorno. Sei un gran lavoratore/studente, potresti esserlo di più, ma dovresti non amare i libri e si sa, il lavoro non fa mai la felicità.

6# In treno, sul bus, in metropolitana

Ami leggere sui mezzi di trasporto, affollati, pieni di gente…già mi sale il nervoso solo a pensarci. Probabilmente ti aiuta a non pensare ai mille disagi che i viaggi su questi mezzi possono causare però ammettilo, molte volte sei tu che scegli di prendere un autubus solo per avere il pretesto per leggere un po’ di più. Sei efficiente, efficace ed organizzato e hai imparato a gestire il tuo tempo. Complimenti, io non sarei mai in grado di fare quello che fai tu.

7# All’aria aperta

C’è sempre un tocco di romanticismo nel leggere in un parco, e a te il romanticismo piace, sopratutto se crea atmosfera, senza bisogno di parole. Tu lo senti. Ti illumini sopratutto quando tira quella leggera brezza primaverile che, wow, ci si addormenta senza neanche rendersene conto. Hai molto da dire e ti piace ascoltare, con persone come te si creano le conversazioni più costruttive ed interessanti. I pomeriggi passati da solo, con il rumore delle persone che fanno jogging oppure delle compagnie di amici in lontananza che tirano due calci ad un pallone ti rilassa come niente su questo pianeta, anche se il top del top, è passare un pomeriggio a leggere all’aria aperta in compagnia dei propri amici, quelli che ormai ti conoscono e anche se non dovessi parlarci, proprio perchè stai leggendo, sapranno comunque creare quell’atmosfera magica, senza offendersi.

8# Nella vasca da bagno

Se le coperte del tuo letto non sono abbastanza calde, ti piace immergerti in una micro piscina di acqua bollente in cui dedicarti alla tua passione. Vuoi sentirti coccolato, abbracciato dall’acqua e finchè la pelle non diventa come quella di “mamma” di Futurama, tu non uscirai da quella vasca. Ami goderti il momento, non pensi al dopo, vuoi un immediato ed efficace piacere senza compromessi.

9# Sul divano in soggiorno

Vuoi la comodità, non avere nessun tipo di problema. Hai finito di fare quello che dovevi fare e cascasse il mondo, vuoi e pretendi il giusto tempo per te stesso. Hai pensato a come mettere i cuscini, segui moltissimo i tuoi “rituali” prima di sederti e tutto è a portata di mano, ed ora…spiegami, perchè dovresti mai alzarti? Potrei definirti maniaco del controllo, perfezionista, ma forse il termine più esatto è: calcolatore.

The following two tabs change content below.

Dario Pasin

IoVoceNarrante cercava scrittori di talento, colmi di passione e con grandi capacità che volessero far notare al pubblico quanto loro valgono. Io cosa c'entro in tutto questo? Assolutamente nulla, per questo ne sono il fondatore.

Sii il primo a commentare

Rispondi

Privacy Policy