La Scimmia Nuda: 5 motivi per leggerlo

La scimmia nuda, un libro che, fino a un mese fa, conoscevano in 4 (personalmente sapevo che cosa fosse, ma l’ho letto solo dopo) e adesso è diventato popolarissimo grazie a Francesco Gabbani e la sua ‘Occidentali’s Karma’, il futuro tormentone che ci perseguiterà fino all’estate. Il ritmo, la musicalità e, soprattutto, le citazioni tratte da un mix tra filosofia e pop culture saranno la nostra fine.

La Scimmia nuda è la chiave, ciò che ci è rimasto più impresso, più del Panta Rei, ma meno del ‘Namastè alè’.
Il testo di Desmond Morris, del 1967, è un trattato divertente e rivoluzionario che abbassa lo status dell’uomo a quello di una scimmia nuda. Rivoluzionario forse è un po’ eccessivo, ma in un mondo in cui c’è chi nega la teoria dell’evoluzione o crede ancora alla Terra Piatta, leggere qualcosa del genere può essere un buon modo per unire utile e dilettevole.

Morris provoca e illumina con una filosofia semplice, ma decisamente efficace. Affascina ridicolizzando ciò che siamo e, più di ogni altra cosa, ciò che crediamo di essere. Siamo scimmie senza peli (Morris non è mai stato sulle spiagge della Romagna) che si muovono e creano legami basati su valori e principi creati dal mondo, ma non dalla natura. Gabbani l’ha inteso perfettamente. No, non con la canzone che, per quanto io possa amare aforismi e citazioni, è come spizzicare al buffet della cultura, ma con quel balletto studiato e ‘dotato’ di scimmia, mostrando quanto labile sia il confine tra il progenitore peloso e il figlio glabro.

Ma perché dovreste leggere questo libro?

1 – Perché tutti parlano, ma pochi sanno. Potreste girare per il mondo a testa alta con il ditino in su di chi sa e può correggere.

2 – Perché le teorie espresse sono interessanti, ci destrutturalizzano e ci permettono di creare una nuova figura dell’uomo.

3 – Perché è simpatico e strappa un sorriso amaro tra le verità.

4 – Perché siamo stati tutti adolescenti e la scimmia nuda ricorda tremendamente ciò che siamo stati. Anelli mancanti della teoria dell’evoluzione. Ricordate la classe delle medie alle feste di compleanno? Quelle si che erano la ‘scimmia nuda balla’.

5 – Perché potrebbe insegnare al vostro partner l’importanza della ceretta e della cura del corpo.
In fondo siamo scimmie, quanto meno marchiamo la differenza.

Le onde si infrangevano violente sugli scogli, il vento freddo dell’inverno passava tra le fronde,
Mia madre vuole che lo lasci andare coi Guardiani della Notte. Privato di titoli e
Luce. Finalmente, dopo ore di buio e odore di catrame e petrolio. L’aria fredda e
Era il 1985 quando in Giappone vide la luce un manga che avrebbe cambiato definitivamente
Macbeth, una tragedia di Shakespeare che indaga nei meandri più oscuri dell’animo umano, tra la

The following two tabs change content below.

Francesco C. Inverso

Se fossi un libro sarei ‘Siddharta’ di Hermann Hesse, se fossi una canzone sarei ‘Something pretty’ di Patrick Park, se fossi un film sarei ‘La ricerca della felicità’ di Gabriele Muccino. Vita e morte, sole e luna, bene e male, Inter e Juventus, a caccia di una dicotomia ancora da scrivere, guardando il mondo con gli occhi di un sognatore che vorrebbe viaggiare nel tempo.

Ultimi post di Francesco C. Inverso (vedi tutti)

Informazioni su Francesco C. Inverso 32 Articoli

Se fossi un libro sarei ‘Siddharta’ di Hermann Hesse, se fossi una canzone sarei ‘Something pretty’ di Patrick Park, se fossi un film sarei ‘La ricerca della felicità’ di Gabriele Muccino.
Vita e morte, sole e luna, bene e male, Inter e Juventus, a caccia di una dicotomia ancora da scrivere, guardando il mondo con gli occhi di un sognatore che vorrebbe viaggiare nel tempo.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


error: Content is protected by copywright !!