I 10 horror migliori di sempre, da sempre

 

Vi ricordiamo che grazie alla nostra partnership con Amazon avete la possibilità di acquistare i titoli di cui trattiamo ad un prezzo speciale. Trovate in fondo all’articolo il LINK per l’acquisto direttamente da Amazon

Ecco. Stavo per iniziare un altro articolo con una parolaccia.
Cazzo.
Non è questione di volgarità gratuita, è questione della fatica che ho fatto per leggere due titoli che mi mancavano di questa lista…diciamo che non sono proprio un amante del genere, ma caspita, il mio pubblico lo ama, chi sono io per non scrivere anche per loro?

Questo articolo ci è stato richiesto più volte e allora mi sono tirato su le maniche e mi ci sono buttato a capofitto. Spero sia all’altezza delle aspettative….si lo è…porca miseria se lo è.

In questa lista andrò a riassumere all’osso i 10 titoli che per il sottoscritto e ripeto, per il sottoscritto, rappresentano l’olimpo del genere horror.

Inutile ricordare, ma lo faccio lo stesso, che la lista è puramente personale e che se non siete d’accordo con qualcosa scritto in questo articolo potete benissimo farcelo sapere nei commenti. Inoltre ricordo che questa non sarà una classifica. Il primo posto è puramente numerico e non rappresenta l’importanza.

Segnate queste regoline principali, io direi di incominciare e come sempre, fateci sapere in privato o nei commenti cosa vi piacerebbe venisse trattato la prossima settimana.

 

1# IT di Stephen King (1986):

Pennywise, nato dal genio malato di King, ha finito col rappresentare la pura incarnazione del male dietro la faccia truccata e giocosa di un clown. Il libro narra le vicende, strutturate in due diversi periodi di tempo (da ragazzini e poi da adulti), di sette amici che vivono a Derry nel Maine tra orrori angoscianti e disgrazie. A mio parere il titolo contiene i caratteri più invicisi dell’autore, consigliato anche a chi volesse affacciarsi al genere andando a colpo sicuro.

Amazon link (Libro): It

Amazon link (Film): It

2# Io sono leggenda di Richard Matheson (1954):

E’ un libro horror del tipo post apocalittico. Narra la storia dell’unico essere umano Robert Neville che si è salvato in seguito ad un’epidemia causata da un batterio che ha trasformato l’umanità in vampiri. Molti di voi conosceranno la storia grazie al film del 2007 – Io sono leggenda, di Francis Lawrence con Will Smith, che però a dire il vero dal romanzo ha preso solo il titolo e lo status di ultimo sopravvissuto.
Lo sapete tutti che i libri sono 10mila volte meglio dei film. Ed ora, dopo aver pensato “ma a me il film è piaciuto”…pensate a cosa potreste pensare dopo aver letto il libro.

Amazon link (Libro): Io sono leggenda (Fanucci Narrativa)

Amazon link (Film): Io Sono Leggenda

 

3# Dracula, di Bram Stoker (1897):

Uno dei classici che vale la pena leggere, basato sulla figura di Vlad III principe di Valacchia detto l’impalatore . Un romanzo che ha ispirato svariate pellicole (come nel caso di Dracula di Bram Stoker (Bram Stoker’s Dracula) del 1992 prodotto e diretto da Francis Ford Coppola). Scritto in forma di diari e di lettere, rappresenta una delle ultime opere in stile gotico riguardante il tema, o per meglio dire, il mito del vampiro, lanciato nella letteratura da John William Polidori.

Amazon link (Libro): Dracula

Amazon link (Film): Dracula (1992)

 

4# Rosemary’s baby, di Ira Levin (1967):

E’ un romanzo horror che racconta la storia di due coniugi Rosemary e Guy Woodhousem che si trasferiscono in un nuovo appartamento a New York dalla fama non proprio positiva. La notte in cui la giovane coppia concepisce un bambino segnerà l’inizio di un incubo. È un libro molto significativo, per nulla scontato e analizza il tema della maternità e del diabolico, due tematiche che non si sposano bene ed è proprio questo il motivo che rende questo racconto del tutto sconvolgente. Dal libro è stato tratto il film Rosemary’s Baby – Nastro rosso a New York, di Roman Polanski. Tra i libri horror più terrificanti.

Amazon Link: Rosemarys Baby

 

5# The Call of Cthulhu and other weird stories pubblicato in Tutti i racconti (1897-1922) di Lovecraft:

Una raccolta definitiva di storie in cui il grande autore, reinventando il genere horror nel 1920, scartando fantasmi e streghe, immagina un universo in cui le forze cosmiche non sono maligne, bensì indifferenti. Una narrazione basata sui sogni e sull’inconscio che finisce così per rappresentare un mondo che è profondamente nostro, ma allo stesso tempo estraneo. Insomma «Un universo di meraviglie e di gloria» che ancora oggi induce il lettore ad interrogarsi di continuo riguardo le paure e le inquietudini umane. Un classico moderno che un vero amante dell’horror non può non leggere.
Signori e signore, il sopracitato Lovecraft ha reinventato un genere. Non leggerlo sarebbe un’offesa verso voi stessi.

Amazon link: Tutti i racconti

 

6# Il pozzo e il pendolo del grande Edgar Allan Poe (1842):

Ecco. Questo bastardo di Poe. Dopo averlo letto ho usato offenderlo rivolgendomi a lui con il nomignolo di “Winnie the Poe”.
Sicuramente questo è il libro che più mi ha messo ansia fra quelli nella lista, me lo sono divorato…altrimenti rischiavo che lui divorasse me.Tra tutti i suoi racconti, questo forse è il più spaventoso; il protagonista viene rinchiuso e torturato senza saperne alcuna ragione. E già questo potrebbe bastare per caricare di ansia il lettore. Ma poi la narrazione, con le sue pulsazioni e la sottigliezza che ha sempre contraddistinto il grandissimo scrittore horror, ci porta lentamente e inesorabilmente insieme al personaggio nel buio della cella facendoci scoprire per gradi tutti i livelli di questa organizzata tortura. Il finale inaspettato ci farà tremare fino all’ultimo rigo.

Amazon link: Il pozzo e il pendolo

 

7# Il leopardo di Jo Nesbø:

E’ un racconto spietato, per l’esattezza una crime story, che si può definire perfetta e che crea la necessità di fare pause consistenti durante la lettura, togliendoci il fiato e costringendoci a voltare pagina dopo pagina con paura e trepidazione per capire cosa accadrà nelle prossime righe. Invidiabile l’inventiva del suo genio creativo.
Io consiglio di leggerlo con pause ogni tot. Il libro desidera essere letto, il demone dentro lui vi vuole…ma caspita, fatevi del bene e prendetevi delle pause.

Amazon link: Il leopardo (Einaudi. Stile libero big)

8# 1Q84 di Murakami Haruki:

Ho pensato a questo stupendo intermezzo orientale e pop perché pochi come Murakami Haruki sanno terrorizzare il lettore con un genio sovrumano e abilità rare. In questo romanzo, diviso in due parti, in particolare, lo scrittore giapponese introduce elementi davvero terrorizzanti con una grazia che non permette quasi di accorgersene. Tra tutti i personaggi, i Little People vi toglieranno letteralmente il sonno! Ed è interessante inserirlo nel nostro elenco perché di Murakami si mettono in rilievo sempre altre qualità, quella di maestro del terrore però non è affatto da sottovalutare.

Amazon link: 1Q84. Libri 1, 2 e 3

 

9# Il Castello di Otranto di Horace Walpole:

Se Dracula è uno degli ultimi romanzi gotici per definizione, quello di Walpole sancisce invece l’inizio di un genere. Fine settecento. La storia si basa su una inquietante profezia legata al castello che dà il titolo al romanzo a Otranto in Puglia. Ma a sua volta il romanzo stesso, alla sua prima edizione, si presentava come qualcosa di diverso e ambiguo, ovvero come la traduzione di un misterioso romanzo medievale. Una storia cupa, intricata, giusta per entrare in atmosfera e andare a cercare dove la paura letteraria affonda le sue radici.

Amazon link: Il castello di Otranto

10# L’Horlà di Guy de Maupassant:


Di norma non amo gli scrittori francesi, ma l’eleganza e la genialità che questo scrittore possiede, mi ha fatto adorare le pagine di questo libro. Oltre che a decidere di leggerlo solamente con la presenza del sole e di qualcuno in casa.
Un vero grande ed elegante scrittore dell’incubo. I racconti di Maupassant sono proprio quello che ci vuole per prendersi svariati spaventi. Oltre che piaceri letterari sublimi. La sua è una paura anche psicologia, che sa suscitare attraverso l’utilizzo di archetipi senza tempo: l’invisibilità, il fantasma, il doppio. Dunque è bene lasciare ogni speranza di razionalità e aprire le sue pagine con tremebondo coraggio. Auguri.

Amazon link: L’Horla. Testo francese a fronte

Ed è tutto per questa settimana con l’articolo sull’horror. Come sempre fateci sapere nei commenti o per messaggio privato le prossime argomentazioni che vi piacerebbe vedere e fateci sapere le vostre opinioni su quel che leggete. Lo sprono a migliorare siete voi.

**Il presente articolo è stato realizzato anche girovagando nel web per valutare l’effettiva credibilità della lista qui presentata e dei titoli in essa contenuti.
Tutti i copyright delle immagini qui presenti sono rispettati.

 

Ognuno di noi è particolare ed originale. C'è chi si ostina a dire che è
Questa sera ho finito di leggere e posando il libro mi sono accorto che ho
Sapete quanto mi piace farvi sentire non all'altezza, sottolineare le vostre incapacità e soffermarmi su
La scienza ha ampiamente dimostrato gli effetti benefici di una vita accompagnata da una regolare
Vi mancavano le mie guide eh? Cani. Eccomi, sono tornato. Questo è un argomento veramente

The following two tabs change content below.

Dario Pasin

IoVoceNarrante cercava scrittori di talento, colmi di passione e con grandi capacità che volessero far notare al pubblico quanto loro valgono. Io cosa c'entro in tutto questo? Assolutamente nulla, per questo ne sono il fondatore.
Informazioni su Dario Pasin 32 Articoli
IoVoceNarrante cercava scrittori di talento, colmi di passione e con grandi capacità che volessero far notare al pubblico quanto loro valgono. Io cosa c'entro in tutto questo? Assolutamente nulla, per questo ne sono il fondatore.
Contatto: Facebook

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


error: Content is protected by copywright !!