C’era una volta Once Upon a Time: …chi è la più bella del reame?

“Specchio, servo delle mie brame, chi è la più bella del reame?”
Grimilde al suo specchio magico, tratto dal cartone animato disney

Illustrazione-regina-cattiva
C’era una volta, in un regno incantato,
una donna che possedeva uno specchio magico.

Lei era la Regina Cattiva.

Per molti, il nome della Regina Cattiva di Biancaneve è Grimilde ma, in realtà, questa cattiva delle fiabe non ha un vero nome. Grimilde è il nome che le fu attribuito nell’adattamento a fumetti di Hank Porter (1937) e deriva da Crimilde, personaggio del film “I nibelunghi” del 1924.

Nella fiaba dei fratelli Grimm ed anche nella versione disney, la Regina Cattiva, nonostante sia la donna più bella del regno, è molto superba e vanitosa, ossessionata dalla propria bellezza ed invidiosa di quella della figliastra, a tal punto da voler la sua morte.

EvilQueenAvevamo già trattato la storia di Biancaneve, mentre non avevamo approfondito il personaggio della Regina Cattiva.

Ella è una donna bellissima che possiede uno specchio incantato. La donna, seconda moglie del re del regno, è invidiosa della bellezza della sua giovane figliastra. Piena di odio, incarica un cacciatore di portare nel bosco la fanciulla, di ucciderla e portarle polmoni e fegato. Il cuore è inserito solamente in alcune versioni. Il cacciatore, impietosito dalla giovane, decide di lasciarla fuggere nel bosco, immaginando che venisse divorata da qualche animale. Infine, porta al castello fegato e polmoni. La Regina, convinta siano della figliastra, li mangia.

snow-whiteGrazie allo specchio magico, però, la Regina scopre ben presto che Biancaneve è ancora viva e in perfetta salute e vive in una piccola casetta nel bosco assieme a sette nani. Si traveste, così, da venditrice e per due volte cerca di ucciderla. La prima volta stringendole la vita con una cintura fino a soffocarla e la seconda con un pettine avvelento. La giovane viene salvata entrambe le volte dai nani.

La terza volta, la Regina si traveste in una vecchia contadina venditrice di frutta con l’obiettivo di far assaggiare alla figliastra una mela avvelenata utilizzando la sua astuzia, taglia in metà la mela e dona a Biancaneve la mela avvelenata tenendo per sé quella sana. Appena morsa, la bambina cade a terra, apparentemente morta.

La fanciulla viene poi salvata dal principe che decide di chiederle subito la sua mano e sposarla. La Regina Cattiva viene invitata al matrimonio e rimane impietrita dinanzi alla figliastra ancora viva. Viene poi costretta ad indossare due scarpette fatte arroventare sulle braci. A causa del dolore procuratole dalle scarpette incandescenti, è costretta a ballare finché cade a terra, morta.

EvilQueen2Questa è la versione ufficiale dei fratelli Grimm, la versione più cruda che non lascia scampo né vie di redenzione per i cattivi delle fiabe.

In un’altra versione contenuta in “Tutte le fiabe“del 1962 che raccoglie le fiabe più celebri e più belle di tutto il mondo, invece, la matrigna, giunta al castello, rimane stupita. Tenta così di fuggire, ma i presenti chiedono al re di punirla. Così, vestita di cenci e dimenticata, vive a lungo in un carcere oscuro. Solo Biancaneve si reca spesso a darle conforto, poiché i buoni non conoscono l’odio.

Il personaggio della Regina Cattiva che ci viene mostrato in Once Upon a Time è molto simile all’originale dei fratelli Grimm, ma solamente per le prime due stagioni. Nella terza, invece, iniziamo a vedere che il personaggio perde pian piano la sua rabbia nei confronti della figliastra per lasciare spazio a qualcosa di più simile all’amore che alla vendetta.

Regina an d DanielSe da una parte abbiamo una Regina Cattiva senza nome, dispotica, egoista, vanitosa ed invidiosa della bellezza della sua figliastra, dall’altra abbiamo Regina, la Evil Queen, che rappresenta la medesima forma di cattiveria della fiaba, ma con una piccola variante: Regina non è invidiosa della bellezza di Biancneve, bensì è piena di collera e rabbia verso questa fanciulla perchè, rompendo una promessa fatta, la bambina ha rivelato a sua madre, Cora, che non era innamroata del re, bensì dello stalliere. Con il triste risulatato della morte del giovane per mano di Cora.

Regina si trova quindi sola, senza l’amore dell’uomo che ama e costretta alle nozze con un re che nemmeno conosce. Il suo cuore, pian piano, si riempie di odio. Non abbiamo più una donna piena di invidia, bensì di cieca vendetta verso colei che le ha portato via l’amore e la felicità.

Poco importa che le motivazioni che muovono le due donne siano diverse fra personaggio dei fratelli Grimm e quello di Adam ed Eddy, perché in realtà sono due peccati molto simili: invidia e rabbia. Entrambi hanno provocato dolore, morte e sofferenza.

Regina1x09
“Vi siete scambiati i voti, ora io vi faccio il mio. Presto, tutto ciò che amate, tutto ciò a cui tutti voi siete legati, vi sarà portato via. Per sempre. E dalla vostra afflizione, sorgerà il mio trionfo. Distruggerò la vostra felicità, ve lo prometto! Dovesse essere l’ultima cosa che faccio.”                                                       – Regina a Biancaneve e al Principe

 

La Regina Cattiva dei Grimm è un personaggio totalmente negativo e privo di qualsiasi sfumatura di umanità. E’ gelida e per nulla incline all’affetto materno, non sa nemmeno di che cosa si tratti. Lei mira alla bellezza universale e al potere. Vuole un popolo ai suoi piedi da governare e sottomettere. La sua invidia non ha vere fondamenta e non ci è dato sapere nemmeno da dove scaturisca.

ReginaMillsMentre la Regina di Once Upon a Time è, in realtà, una donna fragile e sola, che si lega alla vendetta per allontanare il dolore e la desolazione che la circondano.
Regina non lancia il sortilegio solamente per vendetta od odio, ma lo lancia anche per dare a se stessa una seconda possibilità per ricominciare a vivere una vita senza costrizioni, né dispotismi materni. E’ lei stessa a bere una pozione di memoria dopo aver adottato Henry ed aver scoperto che la madre biologica era la figlia di Biancaneve e il Principe, e l’ha fatto per poter dare una vita serena a suo figlio, una vita che non avrebbe potuto avere se Regina avesse ricordato di chi era figlio. Regina era un personaggio negativo che, pian piano, ha dimostrato di potersi redimere e poter sedere al tavolo degli eroi. Ha impiegato tempo e sacrificio, ma ce l’ha fatta. Dalla terza stagione in poi, della Regina Cattiva dei fratelli Grimm non c’è rimasto più nulla.

Abbiamo una Regina nuova e migliore che ha trovato il suo Vero Amore, ovvero Robin Hood. Molti si chiederanno: ma cosa c’entra con la Regina Cattiva di Biancaneve? In realtà nulla, c’è però da dire che esiste una versione della storia di Robin Hood in cui Robin non sposa Lady Marian, bensì una regina.

Che i nostri Adam ed Eddy si siano ispirati a questa storia?

 Per la stesura di questo articolo ringrazio la nostra Eva Pettinicchio che mi è stata di grandissimo aiuto.

Ringrazio coloro che continuano a leggere questa rubrica e vi do’ appuntamento allo special di settimana prossima su Wonderland. Per voi, un dolce video di Regina ed Henry.

Regina: C’era una volta una regina. E la regina lanciò un grande sortilegio che le diede tutto quello che desiderava. O, almeno, così credeva. Si disperò quando alla fine si rese conto che la vendetta non era abbastanza, si sentiva sola e così cercò in tutto il reame un bambino che diventasse il suo principe. E poi, lo trovò. E anche se vissero felici, non fu per sempre. C’era ancora del male là fuori, in agguato. E la regina era preoccupata per il suo principe , lei sapeva di poter sconfiggere chiunque avesse minacciato il piccolo. Ma sapeva anche di non poterlo crescere nell’ansia. No. Doveva mettere da parte qualsiasi apprensione e mettere suo figlio al primo posto. E così, la regina si procurò una antica pozione d’amnesia. Ah, non temere… nonostante la pozione, non dimenticherà suo figlio! Dimenticherà solo le sue preoccupazioni, i suoi problemi, le sue paure e sparite quelle, lei e il suo giovane principe potranno finalmente vivere felici e contenti. Per sempre.

Ringraziamo le pagine facebook Emma & Killian #ColiferOnce Upon a Winchester: le trollate e Attraverso lo specchio-Blog.

//Attenzione: questo articolo contiene SPOILER per chi non segue la programmazione americana di Once Upon
C'era una volta Once Upon a Time in Wonderland: Will Scarlet, il Fante di Cuore
"Buona sera, madamigella mugnaia, perché piangi tanto?" "Ah," rispose la fanciulla, "devo filare l'oro dalla
“Lei sta volando là dove lo sciame è più spesso. Lei è il più grande
"...il nostro amore non cesserà mai di esistere, ma si conserverà intatto  fino al giorno

The following two tabs change content below.
Adoro leggere, collezionare libri e ordinarli per genere nella mia libreria stracolma di intrighi e storia. Ho una relazione complicata con le serie tv e con i finali di stagione, soprattutto se finiscono con uno dei miei personaggi preferiti morti o, peggio, fra la vita e la morte. Cosa che mi rende particolarmente nervosa per i giorni successivi. Ma l'amore della mia vita, il mio vero amore, è la scrittura, la carta e la penna che assieme alla fantasia creano infinite avventure e miriadi di mondi affascinanti.

Ultimi post di Lara Gussoni (vedi tutti)

Informazioni su Lara Gussoni 58 Articoli
Adoro leggere, collezionare libri e ordinarli per genere nella mia libreria stracolma di intrighi e storia. Ho una relazione complicata con le serie tv e con i finali di stagione, soprattutto se finiscono con uno dei miei personaggi preferiti morti o, peggio, fra la vita e la morte. Cosa che mi rende particolarmente nervosa per i giorni successivi. Ma l'amore della mia vita, il mio vero amore, è la scrittura, la carta e la penna che assieme alla fantasia creano infinite avventure e miriadi di mondi affascinanti.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


error: Content is protected by copywright !!