C’era una volta Once Upon a Time: negli abissi oscuri dell’amore

“…il nostro amore non cesserà mai di esistere,
ma si conserverà intatto  fino al giorno del nostro nuovo incontro.”
– Estratto da “Lettera di Viviana a Merlino“, libro di Antonietta Calembo

 Gustave Doré - "Merlino e Viviana
Gustave Doré – “Merlino e Viviana

C’era una volta, fra abissi meravigliosi e sogni incantati,
due amanti che danzavano fra magie antiche.
I loro nomi erano Merlino e Nimue. O spesso, Viviana.

La storia di Merlino e Nimue ha origini molto antiche e fa parte del Ciclo Arturiano.
ladylakeEsistono molte varianti di questa leggenda, differenti avventure, gesta e molti nomi vengono attribuiti a Nimue, come Nyneve, Coventina o Viviana.
Talvolta, viene descritta come colei che dona Excalibur a Re Artù o come colei che alleva Lancillotto rimasto orfano, o ancora come colei che seduce e imprigiona Merlino.

In una variante di questa leggenda, Nimue veniva chiamata Viviana ed era considerata quasi una una fata. Figlia di un dio, la giovane era consacrata alla foresta di Brocèliande sin dal’infanzia, istruita nella scienza delle piante e delle stelle. Un giorno, all’età di quindici anni, la bella fanciulla incontrò un uomo, Merlino, vicino alla fontana di Barenton. Subito ne rimase affascinata per la sua sapienza e per il suo fascino e lui la prese come allieva perché aveva riconosciuto in lei la passione e l’amore che sentiva dentro di se stesso.

Il rapporto fra i due crebbe come quello di due amanti.

vivianePer suggellare questo amore, Merlino costruì per Viviana un palazzo di cristallo ma, per proteggerlo dagli sguardi degli uomini, creò attorno ad esso l’illusione in un meraviglioso lago argenteo. Viviana divenne La Dama del Lago e rari furono gli istanti in cui la Dama consente ad occhio umano di mirare il suo palazzo.

Passarono alcuni anni dall’incontro fra la Fata e il Mago e un giorno, il re Ban di Bènoic e la regina Elena arrivarono a Brocèliande dopo essere fuggiti dall’invasione delle loro terre. Con loro, portavano il figlioletto: Lancillotto.
Quando egli cadde in acqua e venne trascinato dalla corrente, il padre morì di dispiacere e la regina Elena si ritirò in un convento: nessuno dei due poteva sapere che al posto del lago vi era in realtà un palazzo di cristallo.

Viviana tenne con sé il piccolo e lo crebbe come fosse suo figlio. Gli insegnò la scienza e l’arte del combattere e lo educò come un cavaliere. Quando il giovane compì quindici anni, gli disse che avrebbe dovuto lasciare il castello di cristallo per divenire Cavaliere della Tavola Rotonda.

Nimue e MerlinIl giovane ubbidì alla madre e si recò al cospetto del re Artù e, nonostante la giovane età, divenne il miglior cavaliere del regno. Ma per sua fortuna e sfortuna, si innamorò della moglie del re, Ginevra.

Fu così che la Dama offri il cavaliere al mondo degli uomini in cambio di Merlino. Per legarlo accanto a sé, sfruttò una delle magie più potenti e terribili, quella oscura. Merlino, dal canto suo, era a conoscenza dei desideri di Viviana e sapeva che i giorni della Tavola Rotonda erano cantati e che, ben presto, re Artù sarebbe scomparso dalla vista degli uomini.

Merlino, allora, accettò il compromesso e si lasciò rinchiudere dalla donna che amava a Brocéliande e acconsentì a vivere per sempre fra l’illusione di un invisibile mondo di cristallo.

Sebbene la storia di Nimue e Merlino trattata in Once Upon a Time si discosta da quella originale, abbiamo comunque una storia d’amore forzata e resa una illusione per mezzo della magia. recaps-ouatNello show televisivo, la Dama del lago e Nimue vengono scisse e troviamo, così, due donne distinte: una che è madre di Lancillotto e vive lontano da Camelot e l’altra che si innamora di Merlino ma che decide che l’amore per la magia oscura è più forte che l’amore verso ogni altra cosa.

In entrambi i casi, però, ci troviamo dinanzi ad un amore fragile, per nulla fatto di vero amore. Se da una parte abbiamo Viviana che per ottenere ciò che desidera sfrutta la magia oscura per legare a sé Merlino, dall’altra abbiamo un uomo innamorato che cerca di liberare dall’oscurità la donna che ama e che, pur amandolo, ha deciso di donare se stessa all’oscurità.

507_21Sono molte le varianti in cui si narra che fu proprio Viviana, spesso unita a Morgana, a diventare la Fata Nera e quindi sfruttare la magia oscura. E forse, i nostri produttori hanno voluto utilizzare questa variante per dare a Nimue il ruolo di primo, vero oscuro. Colui che ha dato il via al dolore che da secoli affligge il mondo delle fiabe. Merlino, dal canto suo, vedutosi colpevole per quando accaduto, lega la vita di Nimue al pugnale, unico oggetto in grado di poter comandare il Signore Oscuro.

In entrambi i casi, il vero amore non ha funzionato.

Merlino e Viviana che vivono nell’illusione in un regno di cristallo, fragile e inesistente, legati solamente da magia oscura.

Merlino e Nimue, entrambi uccisi dal potere oscuro e destinati ad essere separati per l’eternità.

Bene o male, la conclusione di entrambe le storie è molto simile.

Anche oggi ringrazio tutti voi lettori!
Vi lascio con un piccolo video di Nimue e Merlino tratto dall’episodio 5×07 “Nimue”.

Ringraziamo le pagine facebook Emma & Killian #ColiferOnce Upon a Winchester: le trollate e Attraverso lo specchio-Blog.

Disclaimer: I personaggi di seguito descritti sono stati ideati da Adam Horowitz ed Eddy Kitsis
SPOILER ALERT! L'articolo potrebbe contenere spoiler per chi non segue la programmazione americana. "Non perdere
"Buona sera, madamigella mugnaia, perché piangi tanto?" "Ah," rispose la fanciulla, "devo filare l'oro dalla
“Lei sta volando là dove lo sciame è più spesso. Lei è il più grande

The following two tabs change content below.
Adoro leggere, collezionare libri e ordinarli per genere nella mia libreria stracolma di intrighi e storia. Ho una relazione complicata con le serie tv e con i finali di stagione, soprattutto se finiscono con uno dei miei personaggi preferiti morti o, peggio, fra la vita e la morte. Cosa che mi rende particolarmente nervosa per i giorni successivi. Ma l'amore della mia vita, il mio vero amore, è la scrittura, la carta e la penna che assieme alla fantasia creano infinite avventure e miriadi di mondi affascinanti.

Ultimi post di Lara Gussoni (vedi tutti)

Informazioni su Lara Gussoni 57 Articoli

Adoro leggere, collezionare libri e ordinarli per genere nella mia libreria stracolma di intrighi e storia.

Ho una relazione complicata con le serie tv e con i finali di stagione, soprattutto se finiscono con uno dei miei personaggi preferiti morti o, peggio, fra la vita e la morte. Cosa che mi rende particolarmente nervosa per i giorni successivi.

Ma l’amore della mia vita, il mio vero amore, è la scrittura, la carta e la penna che assieme alla fantasia creano infinite avventure e miriadi di mondi affascinanti.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


error: Content is protected by copywright !!